SCONVOLGENTI RIVELAZIONI SUI NUOVI PIANIETI CHE HANNO TROVATO IERI

Sono stati gli alieni del sistema Trappist-1 a rivelare il metodo per produrre la birra ai monaci trappisti?


L'avete visto tutti: La Nasa ha trovato dei nuovi pianeti. E allora? Si sa da secoli (lo diceva anche: Keplero) che ci sono un sacco di pianeti nello spazio. Il fatto che siano abitabili, certo, è interessante. E'naturale pensare subito al mercato immobiliare (un settore tra l'altro perennemente vessato da speculazioni e oscillazioni imprevedibili), ma secondo me questi pianeti sono un po' troppo scomodi per diventare un fatto di interesse mondiale. Esistono anche in Italia quartieri altrettanto abitabili ma così scomodi logisticamente da avere affitti convenienti: pensate alla regione del Molise (sulla cui esistenza, tra l'altro, c'è parecchio disaccordo all'interno dell'ambiente accademico). Dietro questa notizia c'è qualcosa che non ci viene rivelato - qualcosa che non ha a che fare con il mercato immobiliare. E probabilmente non ci viene detto perché è scomodo per qualcuno.

La notizia mi è arrivata in una maniera che non posso rivelare mentre mi trovavo casualmente all'Osservatorio Astronomico di Saludecio (RI) per fare ricerca insieme al Prof. Rico su argomenti di cui adesso purtroppo non posso rivelare nulla.
Forse è una notizia ovvia, forse non lo è. Dipende dal livello di coscienza a cui vi trovate ora. Ad ogni modo credo sia importante che lo sappiate.

Avete letto tutti che il nuovo sistema di pianeti si chiama Trappist-1, ma non si parla molto del fatto che il telescopio con cui è stato effettuato l'avvistamento sia belga, nonostante sia stato abilmente situato nel mezzo del Cile per sviare l'attenzione. Ora, credo conosciate tutti almeno di nome i Monaci Trappisti, specialmente se siete dei giovani che bevono la birra. Sì, i Trappisti sono un ordine monacale nato in Belgio, famosi per la loro produzione di birra. All'apparenza è fin troppo facile il collegamento, ma se osserviamo più a fondo il fenomeno ci accorgeremo che, come spesso capita, le grosse verità sono facili da nascondere sotto fatti all'apparenza troppo ovvi.

Pochi sanno che il vero nome dei Trappisti è “Monaci Cistercensi della stretta osservanza”: già risulta più chiaro il collegamento con un telescopio e la pratica di guardare il cielo. Ma andiamo a vedere il sistema recentemente scoperto: ha SETTE PIANETI, esattamente come i SETTE LUPPOLI che compongono molte birre artigianali.

E riguardo a questo: vi siete chiesti come mai da diversi anni siamo stati invasi in ogni dove da questo genere di bevande? Perchè improvvisamente si trovano solamente birre artigianali, dopo un secolo e mezzo di rivoluzione industriale? Cosa c'è di veramente così universalmente brutto nell'industria da giustificare un ritorno così massivo al lavoro manuale, ed apparentemente solo in questo settore? Continuiamo comunque a sederci su sedie industriali, comunque, e le automobili con cui ci si reca nei posti dove si consumano queste bevande non sono certo fatte a mano. Stai leggendo questo con un computer o un telefono artigianale? Probabilmente no.

Tendiamo a sottovalutare fenomeni sociali di questa portata semplicemente perché sono sotto gli occhi di tutti, e credo che questo atteggiamento sia limitante. Guardiamo le cose in faccia: quali sono i collegamenti? Uno, per quanto incredibile, dice chiaramente che I TRAPPISTI NON SI SONO INVENTATI NULLA, e le loro conoscenze riguardo alla fermentazione del luppolo gli SONO STATE RIVELATE DA UN'INTELLIGENZA ALIENA!!!!!!! probabilmente proveniente da questo sistema recentemente scoperto. Fatto che , tra l'altro, sarebbe una prova semplice e diretta per dimostrare che esistono forme di vita extraterrestri intelligenti, argomento di cui si dibatte da un sacco di tempo. O perlomeno, ci sono state delle forme di vita extraterrestre attorno al nostro 1300 d.C, poi non sappiamo che fine abbiano fatto se in effetti guidavano i dischi volanti e bevevano la birra.


Se poi andiamo a studiare la storia delle bevande alcoliche, esistono innumerevoli prove del fatto che queste non siano state inventate autonomamente dell'Uomo. Lo Stendardo di Ur, reperto della civiltà sumera risalente al 2500 a.C., è ufficialmente la prima testimonianza storica di una sbronza collettiva: fatto non del tutto noto, si erano consumati 300 litri di bevande fermentate in quell'occasione (lo so perché ho lavorato al Museo del Vino di Barolo come illustratore). Secondo molti, l'invenzione della birra è da attribuirsi proprio ai Sumeri, e i loro contatti extraterrestri sono materia di discussione da un sacco di anni: guarda caso, proprio i Sumeri sono quelli che sostenevano ci fosse un dodicesimo pianeta nel nostro sistema solare: Nibiru.
Ma su questo si è già detto abbastanza, e Zecharia Sitchin ci ha fatto una carriera.

Poi, ci sono altri collegamenti che andrebbero approfonditi, di cui forse sarebbe troppo lungo scrivere ora: anche la marijuhana, come provano antiche pitture rupestri (vedi figura) potrebbe essere legata a questa galassia. Essa infatti appartiene alla stessa famiglia del luppolo, e la sua foglia ha sette bracci esattamente come i sette pianeti del sistema. C'è un genere musicale, diffusosi proprio negli ultimi anni, in cui si parla costantemente dell'uso di questa sostanza stupefacente, e si chiama TRAP. Coincidenze?

Lascio a voi le conclusioni. Piuttosto, varrebbe la pena di riflettere sul perché delle popolazioni aliene abbiano interesse a portare questo genere di sostanze all'umanità. Se diamo credito a tutta la mitologia e filmologia recente in materia di extraterrestri, ci dev'essere uno scopo educativo in questa operazione. Da sempre, a quanto pare, gli extraterrestri visitano periodicamente la Terra per regalarci qualche forma di tecnologia che può essere utile alla nostra evoluzione (la ruota, gli accendini, le chitarre elettriche). Quindi, a cosa dovrebbe servire la birra artigianale e la marijuhana?

Probabilmente, come diverse altre droghe, si tratta di sostanze che ci dovrebbero insegnare qualcosa: imparare a muoversi e camminare in assenza di gravità? O, più banalmente, rilassarsi e stare bene insieme? Sono solo spunti, credo siano cose che dovete scoprire da soli. Ma prima di farne uno stile di vita, ricordatevi di questo: tutti sono capaci di bere le birre, pochi ne traggono qualche insegnamento. Quando hai imparato quel che devi sapere, non ti serve più bere le birre per stare bene. Gli alieni infatti ci hanno dato la birra, ma non un sistema efficace per riparare il fegato.

 

 

 

Si tratta forse di un'astuta mossa commerciale? FORSE LA GALASSIA TRAPPIST-1 E' STATA COSTRUITA PER PUBBLICIZZARE LE BIRRE ARTIGIANALI? Visto l'enorme giro di affari che sta dietro alla produzione di birre artigianali e gli interessi che sono in ballo, non sarebbe strano. Dopotutto, non stanno parlando in tutto il mondo di questo sistema a sette pianeti? So che può sembrare assurdo, ma non sarebbe il primo caso del genere. Come si può vedere dall'evidenza fotografica, esiste già da anni un centro commerciale (che si chiama Galassia! Coincidenze?), dove tra l'altro sono in vendita birre trappiste.


CARO LETTORE, CARA LETTRICE

Quando ho saputo che proprio TU avresti aperto questa Pagina Internet, le mie ginocchia si sono riempite di gioia. Con tutto l'Internet che esiste oggi, tu sei capitato qui. Ho capito che dovevo fare qualcosa di speciale.

In quasi vent'anni di impegno psichico nel campo del fumetto, ho visto i supporti cambiare: i dipinti rupestri degli albori, l'invenzione della stampa, i caratteri cuneiformi, e poi l'Internet. Ho disegnato e pubblicato storie in tutte queste epoche, senza sapere a cosa servisse, e senza sapere se qualcuno un giorno avesse letto qualcosa di tutto ciò. Ma ora che TU lo stai leggendo, sento che tutto ha un senso.

Ho deciso di raccogliere tutta la mia opera in un unico libro. Su questo Sito Internet ce n'è solo una parte: il resto era sparso su Giornaletti che io stesso non avevo, in Scatole che non avevo più aperto, sotterrato in Giardinetti o affidato a Uffici Legali. E' stato difficile mettere insieme tutto (se ne sono occupati degli esperti di arte antica e moderna, che si chiamano NERO), e alla fine sono uscite fuori la bellezza di 900 pagine.

Il mio Team di ricercatori mi ha informato del rischio che Internet potrebbe chiudere il 15 di Luglio 2016.
Quindi, venderò il libro SOLO fino a quella data
.

Stamperemo solo le copie ordinate, e poi non si ristamperà MAI PIU'. Schiaccia subito qui se hai capito. Manca solo un mese, ora che sto scrivendo.

Credo sia anche giusto informarti che vorrei smettere di fare fumetti per dedicarmi finalmente allo sport.

Ma non rammaricarti: TU potrai continuare la mia opera, se vorrai. Probabilmente disegni meglio di me.

Sono sicuro che un giorno sarò io a leggere le tue storie su un campo da Golf.

Dr.Pira,
Direttore Generale,
I Fumetti della Gleba, Periodico di Attualità e Cultura








Ultimi fumetti della merda:
Gatto Silvestro: Digiridù
Gatto Silvestro: Sulla strada del Relax
Gatto Silvestro: il Segreto dei Delfini
Gatto Silvestro: SPECIALE! Le Sfere del Relax
Gatto Silvestro: Prospettive Professionali

Bravi! Continuate a scrivere le vostre lettere a: la_posta_dell_intestino(chiocciola)fumettidellagleba.org. Prima o poi risponderemo a tutto.
Per comunicazioni urgenti, potete utilizzare questo indirizzo: dr.pira(chiocciola) fumettidellagleba.org.




volevo ringraziare i Sigg. Inacido che mi ospitano la pagina. Sono dei ragazzi in gamba, buoni lavoratori!

 

Cerchiamo Segretarie in grado di fare le cose al nostro posto. Rivolgersi al Direttore Generale Dr.Pira per informazioni dettagliatissime attraverso questa e-mail: dr.pira (chiocciola) fumettidellagleba.org oppure dr.pira (vortice) fumettidellagleba.org