CARO LETTORE, CARA LETTRICE

Quando ho saputo che proprio TU avresti aperto questa Pagina Internet, le mie ginocchia si sono riempite di gioia. Con tutto l'Internet che esiste oggi, tu sei capitato qui. Ho capito che dovevo fare qualcosa di speciale.

In quasi vent'anni di impegno psichico nel campo del fumetto, ho visto i supporti cambiare: i dipinti rupestri degli albori, l'invenzione della stampa, i caratteri cuneiformi, e poi l'Internet. Ho disegnato e pubblicato storie in tutte queste epoche, senza sapere a cosa servisse, e senza sapere se qualcuno un giorno avesse letto qualcosa di tutto ciò. Ma ora che TU lo stai leggendo, sento che tutto ha un senso.

Ho deciso di raccogliere tutta la mia opera in un unico libro. Su questo Sito Internet ce n'è solo una parte: il resto era sparso su Giornaletti che io stesso non avevo, in Scatole che non avevo più aperto, sotterrato in Giardinetti o affidato a Uffici Legali. E' stato difficile mettere insieme tutto (se ne sono occupati degli esperti di arte antica e moderna, che si chiamano NERO), e alla fine sono uscite fuori la bellezza di 900 pagine.

Il mio Team di ricercatori mi ha informato del rischio che Internet potrebbe chiudere il 15 di Luglio 2016.
Quindi, venderò il libro SOLO fino a quella data
.

Stamperemo solo le copie ordinate, e poi non si ristamperà MAI PIU'. Schiaccia subito qui se hai capito. Manca solo un mese, ora che sto scrivendo.

Credo sia anche giusto informarti che vorrei smettere di fare fumetti per dedicarmi finalmente allo sport.

Ma non rammaricarti: TU potrai continuare la mia opera, se vorrai. Probabilmente disegni meglio di me.

Sono sicuro che un giorno sarò io a leggere le tue storie su un campo da Golf.

Dr.Pira,
Direttore Generale,
I Fumetti della Gleba, Periodico di Attualità e Cultura








ESCLUSIVO!!! ROBERTO GIACOBBO INTERVISTA IL DR.PIRA SUL SUO NUOVO LIBRO, "GATTO MONDADORY E I PUFFI DELL'ALDILA'"



Roberto Giacobbo: Dopo anni dall'ultimo capitolo, è in uscita l'ultimo libro della pluripremiata saga di Gatto Mondadory. Perchè tanta attesa?

Dr.Pira: E'un libro controverso, diverso dagli altri. Ogni libro può essere letto separatamente, ma c'è un'evoluzione nella ricerca. Nel primo capitolo, “Gatto Mondadory e il Telefonino Fatato”, ho esplorato il rapporto tra Gnomi e Telefonini, che non era stato svelato in nessun libro fantasy. Nel secondo volume ho approfondito il ruolo del denaro: in tutti i fantasy ci sono dei tesori, ma poi non si sa bene come vengono gestiti. Pensavo di essermi spinto già abbastanza oltre i normali confini di questo tipo di ricerca, e ho pensato di esplorare il tema dei Puffi solo per curiosità. Ma non sapevo a cosa stavo andando incontro.
Roberto Giacobbo: Cosa c'è di tanto misterioso nei Puffi? Peyo a suo tempo ha trattato il tema già in maniera piuttosto esaustiva, mi sembra.

Dr.Pira: Non ne sono così sicuro. Non so quali siano state le fonti di Peyo, e non saprei dire se si è basato su spunti superficiali, o se c'era qualcos'altro che non ha potuto (o voluto) rivelare. Perchè i Puffi, pur nascendo in un ambito fantasy, trovano spazio solo nella saga di Peyo? Cosa li distingue dagli altri Gnomi? E perchè nessuno parla mai del legame zoologico con gli Snorkys, così evidente? Queste le semplici domande che mi hanno spinto alla ricerca.

Roberto Giacobbo: Dove hai trovato altra documentazione a riguardo? Quali sono le nuove scoperte?

Dr.Pira: Il fatto che Umberto Eco abbia ripreso in mano l'argomento con un saggio mi ha fatto pensare che ci fosse qualcosa in più. Esiste anche un tomo controverso e ben documentato, scritto da Antono Soro: “I Puffi, la vera conoscenza e la Massoneria” (EDES, 2005), che spazia su temi più spinosi. Ma la vera chiave della questione è che in tantissimi testi antichi si parla di Puffi, in maniera però indiretta o velata. Gli esempi sono innumerevoli: osservando il copricapo di Mithra, l'antica divinità persiana, è palese la somiglianza con quello che indossano i Puffi. Diverse divinità indiane hanno la pelle blu, così come pare l'avessero anche gli abitanti di Atlantide. La stessa Atlantide poi, stando alla mitologia, è stata sommersa. E gli Snorkys, così simili ai Puffi, vivono in fondo al mare. Perchè nessuno ne parla mai?





Da questo vaso etrusco (conservato a Traglatella) si capisce chiaramente che i puffi esistevano già a quel tempo e convivevano pacificamente con gli umani





Roberto Giacobbo: Potrebbe trattarsi effettivamente di un complotto.

All'inizio della lavorazione del libro, lo sospettavo. Ora ne sono certo. Ho ricevuto da subito inviti a non trattare il tema. Poi, diversi editori che si erano mostrati interessati hanno improvvisamente cambiato idea e troncato i rapporti. Ho avuto paura, e per qualche tempo mi ero rassegnato a rinunciare. Poi ho pensato che valeva la pena di rischiare, perché certe informazioni non possono rimanere nascoste per sempre. Così ho deciso di produrmi il libro da solo, associandomi a due etichette che mi hanno fornito coraggiosamente il loro supporto.

Roberto Giacobbo: C'è forse un rapporto con le scie chimiche?

Dr.Pira: Credimi, è più facile parlare di scie chimiche che svelare la verità sui Puffi. Non ho ricevuto minacce dirette, ma rappresaglia: poco prima di mandare in stampa il libro, la tipografia si è detta impossibilitata a procedere. Quando uscito per spedire le bozze definitive, ho scoperto che mi hanno rubato una bicicletta. Ma ce l'abbiamo fatta comunque.

Roberto Giacobbo: Eppure ci sono diverse discussioni riguardo ai Puffi su Internet, si è scritto parecchio riguardo al loro vero o presunto regime politico comunista, o alla sessualità estroversa di Puffetta.

Dr.Pira: Tutte voci messe in giro per sviare l'attenzione e nascondere la verità. Conosco bene l'Internet, e ti posso dire che non è come una volta. Ora c'è poco di vero in tutto quello che vi si trova, a parte le foto di gatti. Se non fossi sicuro di quel che dico, non avrei disegnato tre libri dove il protagonista è un gatto.

Roberto Giacobbo: Si può dire qual'è, in poche parole, questa verità celata sui Puffi? Sono così importanti?

Dr.Pira: I Puffi che abbiamo visto da piccoli ci hanno iniettato un modello di società decente, ma limitato. Stiamo vivendo al di sotto delle nostre vere potenzialità. Se cambiassimo tutti le nostre credenze riguardo ai Puffi, anche la società cambierebbe in meglio. Ma questo, a quanto pare, non fa comodo a qualcuno.

IL LIBRO E' IN PREVENDITA QUI
SCHIACCIA QUI PER TUTTE LE INFORMAZIONI SU GATTO MONDADORY ECC!!



Il copricapo dell'antico dio Mithra è chiaramente ispirato alla moda dei Puffi


Ultimi fumetti della merda:
L'Orso Yoghy e Bubu cap. 6: Introiezione del Giudizio
L'Orso Yoghy e Bubu cap. 5: L'incontro con il Demiurgo
L'Orso Yoghy e Bubu cap. 4: L'abisso dell'Amicizia
L'Orso Yoghy e Bubu - capitolo 3: Yoghy fa uno stratagemma
L'Orso Yoghy e Bubu - capitolo 2: Yoghy si fa il tatuaggio

Bravi! Continuate a scrivere le vostre lettere a: la_posta_dell_intestino(chiocciola)fumettidellagleba.org. Prima o poi risponderemo a tutto.
Per comunicazioni urgenti, potete utilizzare questo indirizzo: dr.pira(chiocciola) fumettidellagleba.org.




volevo ringraziare i Sigg. Inacido che mi ospitano la pagina. Sono dei ragazzi in gamba, buoni lavoratori!

 

Cerchiamo Segretarie in grado di fare le cose al nostro posto. Rivolgersi al Direttore Generale Dr.Pira per informazioni dettagliatissime attraverso questa e-mail: dr.pira (chiocciola) fumettidellagleba.org oppure dr.pira (vortice) fumettidellagleba.org